Feb 282011
 

La 1001esima ricetta per le chiacchiere? Esattamente! E che potevo non darvi la mia versione? Seeee, figuriamoci, ho appena passato un pomeriggio a intossicarmi nei fumi dell’olio fritto, come potevo esimermi dal mettere in circolo un po’ di questo odorino anche nella blogosfera?? Questa è la ricetta che mia madre usa da quando ero piccola, e queste chiacchiere sono in assoluto le mie preferite, compatte ma friabilissime e non sbriciolose e inesistenti come tante altre! Anche se ammetto che c’è il rischio che io sia un po’ di parte!

Le chiacchiere della mamma
(per 10-12 persone)

farina 00 1kg
lievito per dolci 1 bustina
vanillina 1 bustina
zucchero 200g
sale 5g
burro morbido 200g
uova 6

olio per friggere (1,5l circa)
zucchero a velo per decorare

Innanzitutto considerate che con queste quantità vi ci vorrà tutto un (luuuuuungo) pomeriggio per finire, no giusto per avvertirvi, non vorrei dovermi sentire colpevole delle altrui nottate in bianco! Setacciate la farina con il ievito, la vanillina e il sale e aggiungete lo zucchero. Spezzettate il burro morbido ed amalgamatelo agli ingredienti secchi. Infine unite le uova e lavorate la pasta fino ad ottenere una consistenza omogenea. Formate una palla e mettetela a riposare per 30 min avvolta nella pellicola. A questo punto dividete la pasta in una quindicina di pezzi e stendeteli con con la macchinetta per la pasta (se non ce l’avete andatevela a comprare oggi e fate le chiacchiere domani!! Datemi retta questo è il momento giusto!! Se poi proprio non volete comprarvela, beh…potete usare il mattarello naturalmente, inoltre avrete la mia più calda simpatia per la mole di lavoro che andrete ad affrontare…ascoltatemi, quanto meno chiamate aiutooooo!!) dandogli uno spessore di pochi millimetri. Con il tagliapasta eliminate i bordi irregolari e tagliate le sfoglie in modo da ottenere delle losanghe larghe 4-5 cm e lunghe 10-12 cm, praticate anche un taglio al centro di ciasuna losanga. Potete lasciare le chiacchiere lisce o arricciarle, semplicemente facendo passare una delle estremità attraverso il taglio centrale e tirandola fuori dall’altro lato. Una volta finito di preparare tutte le chiacchiere iniziate la frittura (sigillare ermeticamente la cucina non sarebbe una cattiva idea :)!) In una pentola dai bordi alti sistemate circa 1/2 litro di olio per friggere (ve ne servirà di più, perché con questa quantità di chiacchiere l’olio andrà cambiato un paio di volte), fatelo scaldare ma non fumare (potete controllare che sia pronto usando un piccolo pezzettino di chiacchiera) e iniziate a friggere le chiacchiere, non più di 4-5 per volta perché andranno girate in modo da farle cuocere da entrambi i lati e anche perché in cottura tendono a formare molta schiuma. Friggetele per pochi minuti, fino a quando avranno raggiunto una colorazione dorata, lasciatele asciugare su della carta assorbente. Quando l’olio diventa scuro, sostituitelo con dell’altro olio, dandogli nuovamente il tempo di raggiungere la temperatura. Una volta fredde cospargetele con zucchero a velo. Si possono conservare per parecchi giorni chiuse in un contenitore o una scatola metallica.

Potrebbero anche piacerti:

 Leave a Reply

(required)

(required)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>